Comitato per la pubblicazione delle fonti 
relative alla storia di venezia
 

   Ambasciata straordinaria al Sultano d’Egitto    

    (1489-1490)

  

    a cura di Franco Rossi

        

    pp. 377


    1988

    

    Oggetto dell’edizione è un registro di cc. 73, conservato nell’Archivio di Stato di Venezia, attualmente nel fondo «Archivi propri ambasciatori - Archivio proprio Egitto», ma più correttamente riconducibile al fondo «Materie miste notabili della Cancelleria secreta», intitolato Lettere de ser Piero Diedo ambasciator al Soldan del Cairo del 1489. L’ambasciata aveva come scopo di ottenere dal Sultano il «riconoscimento dell'annessione de facto del Regno di Cipro ai domini della Repubblica, avvenuto con il ‘forzato’ abbandono dell’isola da parte della regina Caterina Cornaro e l’invio di governanti veneziani». In effetti la missione diplomatica doveva garantire la sicurezza del commercio veneziano nel Levante. La sequenza dei dispacci consente di seguire passo dopo passo lo svolgimento del viaggio di andata e in parte quello di ritorno e lo sviluppo progressivo delle trattative. In appendice sono riportate le parti dei Pregadi, del Consiglio di dieci e del Collegio relative alla missione. Completa il volume una ricca serie di indici: documenti; nomi di persona e di località; chiese, conventi, monasteri, ospedali e luoghi pii, scuole; magistrature e uffici civili, gerarchia e dignità ecclesiastiche e loro titolari; fornimenti, merci, monete, pesi e misure, unità d'imballaggio e di trasporto.






SEZIONE I ARCHIVI PUBBLICISezione_I_-_archivi_pubblici.html