Comitato per la pubblicazione delle fonti 
relative alla storia di venezia
 

    Le Mariegole delle arti dei tessitori di seta:

     i veluderi (1347-1474) e i samitari (1370-1475)

   

     a cura di Simone Rauch,  con saggi di Luca Molà e Francesco

     Zampieri

    

      pp. CXLVI-256, con 16 tavv. fuori testo

   

   2009


   Si tratta dell’edizione di due codici contenenti le disposizioni intese a regolare l’attività professionale e il comportamento dei membri delle due corporazioni di tessitori di seta attive nella Venezia tardomedievale: la mariegola dei veluderi (1347-1374) e la mariegola dei samitari (1370-1475). Entrambi tessitori di seta, veluderi e samitari si distinguevano per la tipologia della loro produzione: i primi erano specializzati nella fabbricazione di velluti propriamente detti; i secondi, il cui nome deriva dal termine examitum usato per indicare lo sciamito, prezioso e diffuso tessuto serico prodotto nel Duecento, erano specializzati nella fabbricazione di sete lisce come sciamiti, rasi, broccati, porpore e damaschi. L’edizione è corredata da un’appendice contenente alcune significative disposizioni in materia di produzione serica, tratte dai principali fondi istituzionali conservati presso l’Archivio di Stato di Venezia.



Il volume è stato finanziato dalla Rubelli spa

SEZIONE V FONDI VARISezione_V_-_Fondi_vari.html